codecheck-shopping
Notizie dal mondo

Codecheck: consumo consapevole, sì grazie 🌍

Un’app rivoluzionaria è sbarcata da qualche tempo sul mercato digitale. In molti, ancor oggi, sono all’oscuro della sua esistenza. Di cosa si tratta? Semplice, di Codecheck, lo shopping assistant per il consumo consapevole.

Sebbene non siate ardui sostenitori del biologico, non abbiate particolari interessi animalisti o pensiate semplicemente che preoccuparsi per l’ambiente sia una semplice perdita di tempo, una cosa è certa: ciascuno di noi ha a cuore la propria salute. Codecheck è l’ app pensata per ogni tipo di consumatore, nessuno escluso.

codecheck-shopping

Immaginate la seguente situazione:

Come di consueto vi recate nel vostro supermercato preferito/ negozio di fiducia per acquistare un prodotto alimentare, cosmetico o per la pulizia di cui avete al momento necessità. Improvvisamente vi balena in testa l’idea di consultare la lista degli ingredienti sul retro del suddetto articolo per controllare la presenza di eventuali sostanze contenute al suo interno. I motivi di questa azione potrebbero essere molteplici: avete delle particolari intolleranze alimentari, siete un soggetto allergico, avete delle problematiche a livello cutaneo, state seguendo un particolare regime alimentare, avete un bambino piccolo a casa, siete attenti all’ambiente (e così via).

Immaginate che nello stesso istante impiegato dalla camera del vostro cellulare a scattare una foto, abbiate, in un sol colpo, ogni tipo di delucidazione sugli ingredienti che compongono il prodotto in questione.

Immaginate ora di fare tutto questo cliccando su una semplice app.

Il tutto può suonare come un messaggio pubblicitario o un articolo sponsorizzato, eppure non è così. Devo riconoscere, però, che c’è realmente del rivoluzionario in tutto  questo, motivo per cui, sono convinta che l’app si meriti la dovuta attenzione mediatica. Quindi accendiamo i riflettori e scopriamo di cosa si tratta.

Cos è Codecheck?

Codecheck Ã¨ uno strumento a disposizione del consumatore creato per accrescere la consapevolezza sull’uso e consumo giornaliero dei prodotti acquistati. Si tratta di un’ app che riunisce semplicità di utilizzo,
immediatezza e chiarezza delle informazioni, attendibilità delle fonti e soprattutto utilità per noi e la nostra salute, per gli altri, per gli animali e per l’ambiente
. Devo ammetterlo, la stavo aspettando un’invenzione del genere.

codecheck

A differenza di altre app che limitano la ricerca ai soli articoli cosmetici – ad esempio Biotiful, Ãˆ verde? o Greenity – Codecheck abbraccia una vastissima gamma di prodotti che variano dal beauty e la cura per il corpo, ai generi alimentari fino ai prodotti per bambini e ai detergenti per la casa. Nasce nel 2014 con focus principale sul mercato germanofono. Roman Bleichenbacher, il suo fondatore, è difatti di nazionalità svizzera e in poco tempo riesce ad accrescere il numero di utilizzatori della start up ampliando il suo raggio d’azione ad altri paesi europei quali la Germania e l’Austria.

Come funziona?

Codecheck ha quattro principali funzionalità:

1) Informa sul prodotto:

Cliccando sul tasto in basso a sinistra è possibile scannerizzare il codice a barre del prodotto. Se contenuto nel database, il prodotto verrà identificato immediatamente. Ne verranno mostrati immagine, prezzo e ingredienti.
Gli ingredienti sono marcati in rosso, giallo o verde a seconda che la sostanza non sia rispettivamente pericolosa, mediamente pericolosa o poco pericolosa. Cliccando a sua volta su ciascuna sostanza è possibile scoprirne eventuali caratteristiche e problematiche. Le descrizioni si basano su fonti attendibili riportate in fondo alla stessa pagina. L’app collabora infatti con altre organizzazioni del settore quali WWF, Greenpeace e la Federazione tedesca per la tutela ambientale in Germania (Bund für Umwelt und Naturschutz in Deutschland) nonché attinge ad articoli provenienti da vari istituti di ricerca e dalla commissione europea.

NB: se il prodotto cercato non è incluso nel data base dell’applicazione è possibile digitare nella barra di ricerca il nome del singolo ingrediente di cui vogliamo sapere di più.

2) Suggerisce alternative:

Sulla stessa pagina di ricerca compaiono alternative più sane o  prodotti simili dai valori più tollerabili.

codecheck-healthy

3) Offre spunti di ricerca e di riflessione:

Cliccando sul pulsante centrale sarà possibile consultare una serie di articoli relativi a sana alimentazione, oggetti riciclabili e stile di vita sano.

4) Crea una lista prodotti personalizzata:

Oltre alla possibilità di ottimizzare e filtrare i dati di ricerca in base alle preferenze immesse nel proprio profilo, Codecheck offre l’opportunità di creare una lista prodotti personalizzata con all’interno gli articoli che più ci sono piaciuti o che abbiamo intenzione di testare/acquistare.

Come scaricarla sul cellulare?

Ed è qui che si tocca il tasto dolente. Codecheck è per il momento disponibile solo su App Store o Google Play Store tedeschi. Va da sé che si rende necessario possedere un account tedesco qualora si desideri installare l’app sul proprio smartphone. Inoltre l’applicazione ha solo due versioni: una in lingua inglese e l’altra in lingua tedesca.

Nella viva speranza che l’app riscuota sempre più successo e che in futuro sia facilmente accessibile anche da altri paesi europei, l’invito ad informarsi di più sugli effetti collaterali delle sostanze contenute nei prodotti acquistati è sempre aperto. Malgrado a volte la conoscenza approfondita di alcuni ingredienti possa risultare in qualche modo “scomoda” e risulti difficile abbandonare l’uso di determinati articoli, ricordiamoci sempre che è in gioco la nostra salute. Se delle sostanze in piccole dosi non risultano nocive, non dimentichiamoci che queste possono avere delle controindicazioni, a volte anche molto gravi, se consumate o assunte giornalmente per un lungo periodo di tempo.

Facebooklinkedinmail
 

2 commenti

  • Virginia

    Questa app è molto interessante anche se non ho capito se la pericolosità degli ingredienti si riferisce alla salute o alla sostenibilità ambientale o a entrambi. In ogni caso credo che la proverò. Grazie per la segnalazione

     
    • Laura Serrentino

      Grazie 🙂 io la uso spesso sia per make up che per altri prodotti come shampoo e balsamo, a seconda dell’ingrediente in questione vengono messe a disposizione diverse info sia sulla salute che sull’ambiente, quindi si vengono presi entrambi in considerazione 🙂

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *