natale-brasile
In Festa

Natale brasiliano: tradizioni, pietanze e curiosità 🇧🇷

Malgrado in Brasile le festività natalizie occorrano in estate, il paese verde-oro ha accolto molte delle tradizioni degli ex colonizzatori europei adattando tradizioni e pietanze prettamente invernali alle temperature stagionali tutt’altro che rigide!

Va da sé che, se avrete la fortuna di trascorrere il Natale in questa terra meravigliosa, è molto probabile che noterete diverse somiglianze con la cultura continentale. Ciononostante il Natale brasiliano non manca certamente di originalità, numerose sono le pietanze, gli eventi, le celebrazioni legate alla tradizione cristiana che intersecano con la cultura di questo popolo latino. Eccovi di seguito alcune peculiarità:

Rio De Janeiro e l’albero di Natale fluttuante

Tra gli eventi più attesi dell’anno figura senza dubbio l’accensione dell’ Árvore de Natal flutuante, ossia l’Albero di Natale galleggiante. Questo colosso di 85 metri ha guadagnato il primato di “albero più grande del mondo”  tra i Guinness World Records con i suoi chilometri di ghirlande e le sue 542 tonnellate di peso. Inutile dire quante centinaia di turisti e brasiliani  attira ogni anno questo spettacolo di luci, colori, musiche e fuochi d’artificio. L’albero è collocato su una piattaforma nella Laguna Rodrigo de Freitas di Rio de Janeiro, un’ampia area verde circondata da quartieri e collegata al mare da un canale. Tuttavia l’imponente struttura, illuminata dal 1 Dicembre al 6 Gennaio, viene periodicamente spostata in più zone della città per dare a tutti la possibilità di ammirarne la bellezza e grandiosità.

natale-brasiliano
Credits: Felipe Lange Borges

Stop alla corsa ai regali: il gioco dell’amico secreto

La corsa ai regali è ormai un must della tradizione natalizia e, nell’era del consumismo, troppo spesso ci si dimentica del vero significato legato allo scambio dei regali, in teoria una semplice occasione per dimostrare affetto alle persone a noi care. I brasiliani hanno trovato un modo per rendere questa usanza un po’ più divertente e scherzosa adottando una variante alquanto semplice ma “d’effetto”: il cosiddetto gioco dell’ “amigo secreto“.

natale-brasile

Nel Natale brasiliano il gioco dell’ amico segreto si svolge in questa maniera:

Qualche giorno prima di Natale si organizza una pesca nella quale vengono estratti i bigliettini con su scritto i nomi del gruppo di  amici, colleghi di lavoro o parenti con cui si ha intenzione di scambiare i doni natalizi. Ciascun partecipante pesca perciò un nome a caso che rivelerà il destinatario del suo regalo. Naturalmente tutto avviene al buio e nessuno fino al giorno dello scambio di regali dovrà sapere da chi riceverà il dono. Il fatidico giorno una persona scelta a caso nel gruppo fa un piccolo discorso di ringraziamento per l’anno passato o dichiara i buoni propositi per l’anno futuro; successivamente apre la consegna dei regali cominciando col dare degli indizi sull’ “amigo segreto” che la sorte gli ha assegnato. Dopo essere stato indovinato, il destinatario del regalo dovrà a sua volta far capire al resto degli amici chi è la persona a cui ha fatto il regalo. E così via come in una catena si sveleranno rispettivi “mittenti e destinatari”.

Un modo per stare in compagnia e farsi qualche risata mettendo in secondo piano l’aspetto più materialistico della tradizione e dimenticare almeno per quel momento l’eventuale insoddisfazione del dono ricevuto!

Le pietanze tipiche del Natale brasiliano

Il tacchino è una delle pietanze che più figurano tra le tavole imbandite di tutto il mondo. Il Brasile tuttavia ha voluto dare un tocco latino a questa tradizionale portata aggiungendo nel ripieno la farofa. Per chi non la conoscesse la farofa è un impasto a base di farina di manioca arricchito e insaporito da carne secca, salsiccia, cipolla, uovo e insomma chi più ne ha più ne metta! Ha la consistenza del pangrattato e il suo sapore è unico e particolare.

farofa
Credits: Helder Ribeiro

Come dolce è da menzionare sicuramente il Bolo Rei (ciambellone del re) Direttamente importato dal Portogallo è un dolce che stride molto con il caldo estivo brasiliano a causa della sua farcitura non proprio leggera (canditi, uvetta e frutta secca) che ricorda, e non poco, il panettone italiano.

bolo-rei
Credits: Jori Avlis
Facebooklinkedinmail
 

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *